Con AirFair i passeggeri potranno pagare il prezzo che ritengono più adeguato per il loro volo

Con AirFair i passeggeri potranno pagare il prezzo che ritengono più adeguato per il loro volo

Con AirFair i passeggeri potranno pagare il prezzo che ritengono più adeguato per il loro volo, rivela Skyscanner.it

Una nuova compagnia aerea, AirFair, oltrepassando la già  conosciuta low cost della Ryanair e altre società,  ha aperto le piste con lo slogan  ’Volare a tariffe più eque.

Una volta atterrati all’aeroporto gli addetti della compagni a aerea hanno chiesto agli stessi passeggeri di fare una donazione durante o dopo il loro volo, attraverso una ‘honesty box’ online o tramite un’apposita applicazione per smart phone. Lo stesso personale sarebbe passato tra le file dei passeggeri per raccogliere le donazioni, poco prima della fase di atterraggio, per raccogliere invece solo i soldi in contanti.

Ecco che i commenti di chi è esperto del settore, come Gareth Williams, del CEO di Skyscanner, hanno aumentato l’entusiasmo di una novità, che secondo lui, può sconvolgere l’altra idea rivale del settore, il low cost. Al dunque se il ‘paga quello che vuoi‘ ha funzionato in altri settori, perché non dovrebbe funzionare per una compagnia aerea?

L’agenzia AirFair ha altri fattori importanti, come il servizio di alto livello, l’ intrattenimento e la puntualità, che incoraggerà i clienti a pagare quello che AirFair chiama una ‘tariffa equa’.

La società mette avanti l’aumento della curiosità del  concetto dell’”Honesty box”. Alla base di questa scelta c’è stato uno studio dei profitti, al fine di garantire il sostegno della compagnia, sono stati indirizzati alle tratte più importanti e più affollate.

Il direttore generale per l’Italia di AirFair, Andrea Bancarotta, ha commentato che “i passeggeri sono stufi di pagare tariffe da rapina per essere serviti da personale lampadato, più interessato a raccontare ai propri colleghi chi si è sbaciucchiato la sera precedente, invece di fornire un servizio adeguato. Tutto il nostro personale, di cabina e a terra, è reclutato da raffinate scuole svizzere, al fine di garantire delle buone ed impeccabili maniere e la  finta abbronzatura è assolutamente fuori legge.” Ed ancora, ha affermato che  ”La gente premia il buon servizio ed i buoni prodotti, il nostro modello di chiedere ai passeggeri di pagare quello che vogliono cambierà il settore del trasporto aereo per il meglio. Oltre ad uno stipendio di base, tutto il personale AirFair riceverà una quota delle donazioni, nel senso che sarà incentivato a dare quel qualcosa in più per avere sempre dei passeggeri felici.”

Per incentivare ed avvicinare nuovi clienti, la compagna ha creato dei profili più dettagliati dei clienti e chi ovviamente farà piu ore di volo , riceverà una carta fedltà per vincere premi e privilegi sul volo.

“Sono le piccole cose che fanno la differenza su AirFair”, conclude Bancarotta.

Scrivi il tuo commento

Your Name: (required)

E-Mail: (required)

Website: (not required)

Message: (required)

Send comment