Free Interior Design

Free Interior Design

Pellicole contro il sole

Pellicole in poliestere per vetri, progettate per il controllo della radiazione solare entrante negli ambienti e per respingere verso l’esterno gli eccessi di Luce Visibile, Raggi Infrarossi e Raggi Ultravioletti, responsabili di abbagliamento, calore eccessivo e scolorimento degli arredi.
Esse sono fondamentalmente di due tipi: oscurate antiriflesso e metallizzate riflettenti.
Le pellicole oscurate antiriflesso non contengono metalli e lavorano principalmente aumentando l’assorbimento dell’energia solare nel vetro, evitandone la trasmissione diretta all’interno degli ambienti.
Le pellicole metallizzate riflettenti sono delle pellicole in cui uno degli strati costitutivi è composto da metalli; assicurano oltre all’assorbimento anche la riflessione dei raggi solari e sono pertanto le più efficaci nel controllo solare aumentando la riflessione termica del vetro.


DPR 59/09

Il miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici é una questione di importanza sempre crescente.
Le pellicole a controllo solare rappresentano un valido strumento, a disposizione del progettista, per contenere la temperatura interna degli ambienti e limitare i fabbisogni energetici per la climatizzazione, specie nei mesi estivi. Perciò esse sono state incluse con la definizione di “sistemi filtranti”  nel Decreto del Presidente della Repubblica N°59 del 2 aprile 2009, entrato in vigore il 25 giugno 2009, come regolamento di attuazione dell’Art. 4 Dlgs 192/2005. Nello stesso DPR 59/09 vengono infatti definiti “Sistemi filtranti, pellicole polimeriche autoadesive applicabili su vetri, su lato interno o esterno, in grado di modificare una o più delle seguenti caratteristiche della superficie vetrata: trasmissione dell’energia solare, trasmissione ultravioletti, trasmissione infrarossi, trasmissione luce visibile”.

Piatto doccia….sensoriale

Per una sensazione effetto legno

Resistente, antiscivolo ed incredibilmente elegante, Woody èil nuovo piatto doccia in Pietrablu effetto legno firmato Arblu. La nuova finitura, che risponde alle esigenze dell’abitare contemporaneo, si ispira alle spa e alle più esclusive aree wellness per ridisegnare l’intimo spazio casalingo e conferire quell’atmosfera raffinata e rilassante.

Pietrablu è un materiale naturale composto da minerali e resine, solido e sagomato a piacimento; un sistema di superfici ingegnerizzato da Arblu completamente Made in Italy. Pregiato ed esteticamente di impatto, Pietrablu è la scelta ideale per chi ama la sensorialità tattile combinata alla resistenza.

Il nuovo piatto doccia Woody è disponibile in 3 finiture: bianco, ghiaia, corda. Le dimensioni del piatto doccia prevedono un’altezza di 3 cm, una profondità disponibile in tre misure 70 – 80 – 90 cm, mentre la lunghezza può variare da un minimo di 90 cm ad un massimo di 140 cm, per le versioni quadrato e rettangolare.

Woody ha il grande vantaggio di poter essere adattato alle misure del bagno grazie ai tagli speciali che permettono di installare il piatto doccia anche negli spazi difficili.

  • La finitura effetto legno caratterizza anche il bordo del piatto doccia per un dettaglio di massima qualità.
    I piatti doccia prevedono, inoltre, la possibilità di applicare un bordo contenitivo realizzato con lo stesso materiale, che può essere posto anche su un singolo lato.
  • Il sistema permette di completare la zona relax anche in verticale con l’utilizzo di pannelli per pareti, utilizzando lo stesso materiale, per un pendant di estrema eleganza.
    Tali rivestimenti hanno uno spessore di 0,6 cm, dimensioni massime in altezza di 70 cm e di 200 cm in lunghezza e possono essere tagliati a misura per ogni tipo di personalizzazione.

Nuovi arredi ….arredano le pareti

La prima novità di prodotto Novamobili al Salone del Mobile è il progetto WAVE, pensato per arredare lo spazio giorno.

Basato su 4 elementi curvilinei che interagiscono con altri componenti del sistema NOVAMOBILI, WAVE disegna le più diverse soluzioni per l’arredo, con sorprendente facilità e versatilità. Un’idea che supera l’ormai convenzionale rigidità geometrica nella zona living, introducendo il dinamismo della linea curva, nelle sue infinite varianti.

WAVE permette di osare e di comporre nello spazio, tanto che l’arredamento diventa un vero e proprio atto creativo. Con WAVE la casa diventa un luogo in cui giocare liberamente con forme e superfici.

PROGETTO SOPPALCO - NOTE ILLUSTRATIVE

Quando abbiamo un ambiente con una altezza che lo consenta, possiamo sfruttare questa altezza per risolvere alcuni problemi di spazio, realizzando, ad una certa distanza dal pavimento un soppalco “praticabile” dove poter svolgere funzioni quali dormire, studiare, lavorare.

Calibrando le altezze sia al di sopra che al di sotto del soppalco, otteniamo in pratica un raddoppio della superficie utile che diventa tanto più “utile” e , in alcuni casi, “prezioso”, quanto più “contenuta”a la soluzione di partenza.

Le soluzioni per articolare in altezza, ossia con diversi livelli, uno spazio dipendono soprattutto dalle dimensioni effettive degli interni che prendiamo in esame. Non sempre, infatti, un disegno o una fotografia possono farci valutare con esattezza le proporzioni dell’ambiente raffigurato.

I piani nobili, in cui la distanza tra pavimento e soffitto è quasi sempre superiore a quattro metri, consentono di aumentare in maniera significativa la superficie calpestabile dell’intero appartamento, realizzando nella zona della casa maggiormente adatta, un soppalco di ampie dimensioni e provvisto di tutti quei requisiti che garantiscano la piena vivibilità sia dello spazio sottostante, sia di quello sovrastante.

Negli appartamenti che hanno una altezza nella norma, ossia intorno ai tre metri, ci sono maggiori difficoltà per realizzare un soppalco (ma non è impossibile), dovute anche alla necessità di scegliere se privilegiare la zona superiore o quella inferiore, chiaramente sempre  in base alla funzione a cui sono destinate tali zone.

 

Nelle prossime puntate parleremo di…..

Norme

Vincoli e Opportunità

Strutture

Alternative … ai soppalchi